Articoli

L’urgenza della teologia del corpo

Yves Semen. La sessualità secondo Giovanni Paolo II.

Edizioni San Paolo 2005, 202 pagine, 12 euro

(di Giancarlo Polenghi)

Papa Francesco ha da poco (il 20 agosto 2018) inviato una lettera al Popolo di Dio chiedendo perdono per i peccati propri e altrui all’indomani della pubblicazione del rapporto su casi di pedofilia nelle diocesi della Pannsylvania (Stati Uniti). In questa lettera si raccomanda la preghiera e il digiuno come forme per impegnarsi in un cammino di rinnovata conversione.

Di fronte allo scandalo e alle fragilità di tanti, sia nella Chiesa sia al di fuori di essa, pare opportuno richiamare l’attenzione su un testo del 2005 di Yves Semen (La sessualità secondo Giovanni Paolo II, Edizioni San Paolo 2005) che aiuta a riflettere in profondità sulla cosiddetta “Teologia del Corpo” di san Giovanni Paolo II.

Il testo è una breve e attenta introduzione alle catechesi sull’amore che il pontefice realizzò nei suoi primi 4 anni di pontificato (dal 1978 al 1983) pubblicata poi integralmente nel 2001 in un volume dal titolo “Uomo e donna lo creò” dalla casa editrice Città Nuova.

La teologia del corpo, che è stata definita una “bomba teologica a orologeria”, ha un’enorme importanza per saper cogliere l’essenza del cristianesimo a partire dalla corporeità e dalla sessualità. Il pensiero di Karol Wojtyla è illustrato in 5 capitoli che mettono in luce rispettivamente, (1) il suo approccio inedito alla sessualità, (2) il piano di Dio su di essa, (3) il peccato, il desiderio e la concupiscenza, (4) il matrimonio, la redenzione e la resurrezione, e (5) la sessualità e la santità. A mio avviso un rischio che si è corso, e che si corre tutt’ora, è di relegare la teologia del corpo alla sola pastorale famigliare, dimenticando che essa va ben al là di questo pur importantissimo tema. L’urgenza di una comprensione più profonda del corpo e della sessualità è oggi primaria anche di fronte alle sfide che la nostra società sempre più liquida e individualizzata pone. All’origine della teologia del corpo c’è la stessa Trinità e la sua natura di relazione pura. La sua parola chiave è donazione, che è l’esatto contrario di desiderio di possesso e di potere. E papa Francesco, nella lettera citata, fa riferimento alla necessità di “ vincere la bramosia di dominio e di possesso che tante volte diventa radice” dei mali del clericalismo e dell’abuso.

In una precedente recensione si segnalava un libro di Therese Hargot (Una gioventù sessualmente liberata – o quasi –) che, con un taglio completamente diverso, tocca pure questi temi. Della stessa autrice (con il vescovo ausiliare di Lione Emmanuel Gobilliard) è stato appena pubblicato “Aime, et ce que tu veux, fais-le!”  (ed. Albin Michel).

 

Docenti e ricercatori universitari a convegno. 15-17 Giugno 2018

38 convegno del docenti e ricercatori universitari

Il 38° Convegno per docenti universitari organizzato dalla Fondazione RUI presso il Castello di Urio dal 15 al 17 giugno 2018 avrà come tema

L’UMANESIMO CRISTIANO DI FRONTE ALLE SFIDE DELLE INTELLIGENZE ARTIFICIALI E DELLE ICT

Fra i relatori,

  • Michele Colajanni, Università di Modena e Reggio Emilia
  • Giuseppe O. Longo, Università di Trieste

Le due relazioni saranno seguite da tavole rotonde su ‘Il mondo di internet e la nostra vita quotidiana’ e su ‘le possibilità di un neo-umanesimo’.38 convegno del docenti e ricercatori universitari.

E’ possibile consultare QUI il programma del convegno sul sito della Fondazione RUI

Per ulteriori informazioni scrivere a direzione@accademiadeiponti.it

Dio nella sfera pubblica. XXX convegno di docenti e ricercatori universitari.

Castello di Urio, 28-30 Maggio 2010

Il convegno che la Fondazione Rui organizza da trent’anni raccoglie docenti di diverse Università italiane per riflettere – nella splendida cornice di una villa sul lago di Como – sulle grandi questioni dell’Università e della società, in ottica interdisciplinare.

<< La religione cristiana e le altre religioni possono dare il loro apporto allo sviluppo solo se Dio trova un posto anche nella sfera pubblica >>. ( Benedetto XVI, Caritas in veritate, n.56 )

vedi il programma

Sabato 29 Maggio

ore 10.15  Introduzione ai lavori Prof. Cristiano Ciappei, Presidente della Fondazione Rui

Dio nella sfera pubblica Prolusione di Mons. Aldo Giordano, Osservatore permanente della Santa Sede presso il Consiglio d’Europa

Modera il Dott. Cesare Cavalleri, Direttore di <<Studi Cattolici>>

ore 15.45 Laicità: Chiesa e Stato

Uno sguardo europeo: Prof. Carlo Cardia, Università di Roma Tre

Uno sguardo oltre Atlantico: Prof. Kishore Jayabalan, Direttore <<The Acton Institute>>, Roma

  Modera il Prof. Leonardo Allodi, Università di Bologna

Domenica 30 Maggio

ore 10.15 Scelte valoriali e gratuità nelle dinamiche economiche e sociali

Prof. Mauro Magatti, Università Cattolica, Milano

Discussant: Prof. Marco Fazzini, Università di Napoli Parthenope

Modera il Prof. Piero Migliarese, Università della Calabria, Cosenza