Elogio della memoria

Per una società inclusiva e accogliente

Quando mettiamo «io» al posto di «Dio»